martedì,13 novembre, 2018

DICIOTTI, LE MONDE ATTACCA SALVINI: “È UN ALTRO RICATTO”

Il caso della nave Diciotti con il passare delle ore diventa sempre più una vicenda di rilievo internazionale.

Il ministro degli Interni, Matteo Salvini ha messo nel mirino l’Europa e gli Stati che promettono accoglienza solo a parole. Il titolare del Viminale ha infatti sottolineato che dai 450 migranti sbarcato a Pozzallo lo scorso luglio, solo 47 sono andati in Francia, mentre gli altri restano ancora in Italia nonostante il semaforo verde per l’accoglienza da parte di altri Stati Ue. Ed è su questo nodo che di fatto si gioca la partita della Diciotti. Salvini prima di dare l’ok allo sbarco vuole garanzie sia sui migranti di Pozzallo che quelli che potrebbero sbarcare a Catania.

Ma in queste ore il ministro degli Interni è finito (non la prima volta) nel mirino della stampa francese. Le Monde va all’attacco: “L’imbroglio non è finito per i 177 migranti del Diciotti, i cui passeggeri sono nuovamente ostaggi di un ricatto del ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini”, scrive il quotidiano francese puntando il dito contro il titolare degli Interni.

Poi arriva l’affondo: “Vuole sfruttare la stessa soluzione che era stata trovata per l’Aquarius. Sta moltiplicando le provocazioni nell’accoglienza dei migranti, in particolare quando minaccia di riportarli in Libia facendo finta di dimenticarsi della convenzione di Ginevra che lo vieta espressamente”. Insomma a quanto pare la posizione presa dal Viminale non viene digerita dalla stampa d’oltralpe. E lo scontro, a quanto pare, è appena cominciato.

Fonte: qui

Check Also

TOH, ORA LA FRANCIA CHIUDE ALLA AQUARIUS… MA NON ERA “VOMITEVOLE” FARLO?

Share this on WhatsAppIl bue che dà del cornuto all’asino. La sfrontatezza della Francia sull’accoglienza dei migranti raggiunge limiti …

Lascia un commento