sabato,20 ottobre, 2018
Breaking News
Genova - il magistrato Francesco Cozzi

GENOVA, IL PROCURATORE FRANCESCO COZZI: “ESISTE UN VIDEO, NON È UNA FATALITÀ”

“Non si parli di fatalità”, “cercheremo i responsabili”. Il procuratore di Genova Francesco Cozzi, sul disastro del crollo del Ponte Morandi, ha aperto un fascicolo per disastro e omicidio plurimo colposo.

“Stiamo acquisendo tutti gli atti riguardanti la progettazione, la realizzazione e la manutenzione dell’opera”, spiega in una intervista a corriere.it.

“Ma prima bisogna fare i conti con le vittime di questa grande tragedia che ha superato nel drammatico bilancio quella dei 35 marinai precipitati tanti anni fa dal viadotto di Nervi. Il Morandi è però un’altra cosa, qui le cause sono diverse”.

Quello che bisogna capire, continua il procuratore è quale sia “la causa scatenante. Ma non mi si parli di fatalità, non si parli di cattiva sorte, di accidentalità. Le responsabilità sono umane e noi le cercheremo”.

Per trovarle, annuncia Cozzi, saranno utilizzati i filmati “delle videocamere puntate sulla galleria dell’aeroporto. Le abbiamo acquisite. Possono aiutare a capire varie cose: quante macchine e camion c’erano lassù al momento del crollo e forse anche la dinamica di quanto è accaduto”.

Fonte: qui

Check Also

PER IL FORTE VENTO CADE UN CARTELLO SU UNA STRADA NEL NAPOLETANO

Share this on WhatsAppTragedia sfiorata sull’asse di supporto Nola-Villa Literno, nel Napoletano. A causa del forte …

Lascia un commento