mercoledì,17 ottobre, 2018
Breaking News

IMMIGRATI A PANE E ACQUA: DUE ARRESTI NEL TRAPANESE

La polizia ha arrestato due agricoltori accusati di sfruttamento della manodopera aggravato ai danni di lavoratori immigrati, clandestini e regolari. Questi ultimi lavoravano anche 12 ore al giorno per tre euro all’ora nelle campagne tra Marsala e Mazara del Vallo, nel Trapanese, e ricevevano pane duro a pranzo e a cena. Le persone finite in manette, padre e figlio di 68 e 35 anni, hanno inoltre subìto il sequestro di due vigneti e di un vasto oliveto.

I terreni sequestrati dagli agenti saranno confiscati dallo Stato, perché utilizzati per compiere il reato di sfruttamento della manodopera. Le indagini sono durate sei mesi e hanno accertato che i due “caporali” sfruttavano gli immigrati facendoli lavorare non solo nelle loro aziende, ma anche mettendoli a disposizione di altri agricoltori.

“Chi faceva troppe storie veniva scartato”

Quasi ogni mattina andavano a prelevarli con le loro auto e li conducevano nei campi per impiegarli nella vendemmia e nella raccolta delle olive, della frutta e della verdura. Sono state le intercettazioni e le telecamere installate dagli investigatori a inchiodare i due responsabili. Padre e figlio svolgevano rapide “contrattazioni” con gli immigrati sulla paga oraria, sulle ore di lavoro e sul cibo e decidevano quale lavoratore sfruttare: chi “faceva troppe storie” sul compenso o sul cibo veniva subito “scartato”.

Tre euro di paga e un panino duro

I due arrestati sfruttavano gli immigrati da almeno tre anni, imponendo turni massacranti che iniziavano alle 5 del mattino. La paga oraria massima ammontava a tre euro oltre alla “mangiarìa”, cioè il panino che i due “caporali” davano ai lavoratori come pasto della giornata, non sempre previsto se la paga era un po’ più alta. Spesso, però, il pane era duro e scarso. Anche per questo motivo alcuni degli immigrati sfruttati si lamentavano, chiedendo una razione più morbida e più abbondante.

Fonte: qui

Check Also

TOH, ORA LA FRANCIA CHIUDE ALLA AQUARIUS… MA NON ERA “VOMITEVOLE” FARLO?

Share this on WhatsAppIl bue che dà del cornuto all’asino. La sfrontatezza della Francia sull’accoglienza dei migranti raggiunge limiti …

Lascia un commento