sabato,20 ottobre, 2018
Breaking News

GETTA LA FIGLIA DI UN ANNO DAL TETTO PER PROTESTA CONTRO LA DEMOLIZIONE DELLA BARACCA ABUSIVA

Un uomo sudafricano di 38 anni è accusato di tentato omicidio dopo aver gettato la figlia di un anno dal tetto di una delle baracche costruite illegalmente e prossime alla demolizione. E’ successo nella cittadina di Kwadwesi a Porth Elizabeth, sulla costa orientale del Sudafrica. La piccola, salvata dalla polizia, è tra le braccia della mamma sotto la supervisione dei servizi sociali.

L’uomo, incitato dalle urla della folla che protestava insieme a lui contro l’abbattimento delle 90 casette abusive, si è arrampicato in cima alla casa nella cittadina di Kwadwesi Porth Elizabeth e ha iniziato a far dondolare la piccola nel vuoto. Mentre una dozzina di poliziotti si è precipitata sotto all’abitazione abusiva, uno di loro è salito per provare a convicerlo a lasciarla andare.

Il 38enne, invece, ha letteralmente lanciato la bambina nel vuoto che, fortunatamente, è stata presa al volo e salvata dalla polizia. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, mentre la piccola è tornata tra le braccia della mamma ma sotto la supervisione dei servizi sociali.

Fonte: qui

Check Also

TOH, ORA LA FRANCIA CHIUDE ALLA AQUARIUS… MA NON ERA “VOMITEVOLE” FARLO?

Share this on WhatsAppIl bue che dà del cornuto all’asino. La sfrontatezza della Francia sull’accoglienza dei migranti raggiunge limiti …

Lascia un commento