martedì,17 luglio, 2018
Breaking News

LE SINISTRE ”EUROPEE” SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOGLIARE IL CETO MEDIO

Il possibile aumento dell’aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione – preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo – preoccupa molto i rappresentanti delle imprese e dell’economia tedesca.

Tale aumento colpirebbe le societa’ di persone, i proprietari individuali e i lavoratori autonomi, ha sottolineato Lars Feld, membro del Consiglio tedesco degli esperti economici per la valutazione dello sviluppo macroeconomico.

“Tale aumento danneggerebbe la Germania sul fronte della competitivita’ economica”, ha dichiarato alla “Frankfurter Allgemeine Zeitung”. L’Ifo, l’Istituto per la ricerca economica ha invitato l’Unione e l’Spd ad agire con cautela. “Una maggiore aliquota massima sarebbe un segnale per regolare gli investimenti redditizi non in Germania, ma all’estero e trasferire profitti degli investimenti esistenti, attraverso la tassazione, all’estero”, ha affermato il presidente Clemens Fuest.

“La Germania dovrebbe fare ogni sforzo per migliorare la competitivita’ del suo sistema fiscale, piuttosto che peggiorarlo”, ha avvertito. Cdu (cristiano democratici), Csu (cristiano sociali) e Spd (socialdemocratici) stanno prendendo in considerazione l’ipotesi di innalzare la soglia dell’aliquota massima a 60.000 euro.

L’Spd chiede pero’ che tale misura sia compensato da un aumento dell’aliquota. Gia’ nel suo programma elettorale l’Spd aveva proposto di aumentare l’aliquota massima al 45 per cento. Inoltre i Socialdemocratici proponevano di imporre un’aliquota marginale del 48 per cento per i redditi oltre 250.000 euro. In pratica, una vera  e propria ranina fiscale.

Il 10 per cento dei contribuenti tedeschi con i redditi piu’ elevati rappresenta gia’ oltre il 55 per cento del gettito dell’imposta sul reddito. Il contributo di questo gruppo aumenterebbe ulteriormente, se la linea dei Socialdemocratici dovesse prevalere nei colloqui esplorativi per la formazione di un nuovo governo di coalizione.

Il presidente dell’Associazione delle imprese familiari, Reinhold von Eben-Worle’e, ha cosi’ commentato: “Paesi come la Francia e l’Inghilterra, che sono economicamente piu’ deboli, hanno programmato di ridurre il carico fiscale. Gli Stati Uniti e la Cina, i principali concorrenti per gli investimenti e gli affari, intendono a loro volta abbassare le tasse. Solo l’Spd promuove aumenti del carico fiscale a scapito delle imprese e dei loro dipendenti”.

Questa è la principale ragione per la quale Angela Merkel potrebbe rinunciare all’incarico di formare un nuovo governo, ma è anche l’esempio chiaro di cosa le sinistre “europeiste” intendono fare nei confronti di chi guadagna e risparmia: spremere come un limone proprio il ceto medio. Così in Germania, così in Italia con il Pd, non a caso partito gemellato con l’SPD, così ha fatto in Francia il governo socialista di Hollande, al punto che migliaia di persone per non essere letteralmente rapinate dallo stato con le tasse esorbitanti volute da Hollande, sono fuggite all’estero. Come l’attore Gérard Depardieu in Russia.

Fonte: Qui

Check Also

L’ANATEMA DEL VICEPRESIDENTE DI FORZA ITALIA, ANTONIO TAJANI: “M5S E LEGA NON DURANO. SALVINI TORNI CON NOI” (Ma va là!)

Share this on WhatsApp “Il governo M5s-Lega non dura”. Il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani ha …

Lascia un commento