Breaking News

BUCO DA 20 MILIONI NELLE CASSE DEI FRANCESCANI, CHIESTA LʼIMPUTAZIONE PER 3 FRATI

Tre frati francescani sono finiti nel mirino della Procura di Milano per appropriazione indebita. Ex amministratori di tre enti dei Frati minori, i tre sarebbero responsabili di un buco di 20 milioni di euro nelle casse dei francescani.

Il gip Maria Vicidomini ha infatti respinto la richiesta di archiviazione, a cui si era opposto la Casa generalizia dei Frati minori, e disposto l’imputazione coatta.

L’inchiesta vedeva indagato anche un sedicente broker, Leonida Rossi, poi morto suicida. Secondo la Procura di Milano, Rossi avrebbe ricevuto dall’Ordine dei frati minori, tra il 2007 e il 2014, somme fino a venti milioni di euro.

Questi fondi sarebbero stati investiti in Svizzera a tassi di interesse interessanti. In un secondo momento, secondo quanto denunciato dai religiosi, Rossi non avrebbe restituito i soldi.

Fonte: Qui

Check Also

UN DEBITO VECCHIO 40 ANNI FA FERMARE LA MUNICIPALE A NAPOLI: I VIGILI NON HANNO SOLDI PER LA BENZINA… (Ma va là)

Share this on WhatsApp A Napoli le automobili e le motociclette della polizia municipale rischiano …

Lascia un commento