Breaking News

GIORNALISTA PESTATO BRUTALMENTE IN PIENO CENTRO A ROMA

Una raffica di pugni in volto. Tanto da spaccargli il naso e i denti. Così ieri sera il cronistapolitico dell’Adnkronos, Antonio Atte, è stato brutalmente picchiato in pieno centro a Roma.

Un pestaggio selvaggio senza alcun motivo apparente. Solo la “colpa” di essere intervenuto a difendere una coppia. “Mi sono ritrovato a terra, in un lago di sangue – ha raccontato – ho vissuto attimi di una violenza inaudita”.

Una serata da incubo. Atte era uscito dalla Camera dei deputati intorno alle 21, dopo aver finito la sua giornata di lavoro. Si stava incamminando verso la fermata dell’autobus di via del Corso, quando si è accorto che un uomo, vestito con una tuta mimetica, stava aggredendo una giovane coppia. “Vedendo che in soccorso dei due stavano intervenendo due carabinieri – ha spiegato Atte all’Adnkronos – ho proseguito fino alla fermata”. Ed è stato proprio in quel momento che l’aggressore della coppia gli si è parato davanti. Tutto è successo all’improvviso e molto rapidamente. Il cronista è stato preso a spintoni. L’aggressore lo insultava e lo accusava di aver chiamato le forze dell’ordine. Da lì è scoppiato l’inferno.

Il trentenne lo ha colpito ripetutamente al volto. Una raffica di pugni violentissima che gli ha causato la frattura del setto nasale e la rottura di un dente. Al termine del pestaggio, poi, Atte ha perso conoscenza per alcuni minuti. “Mi sono ritrovato a terra, in un lago di sangue – ha raccontato – ho vissuto attimi di una violenza inaudita”. Quindi, è stato ricoverato al Policlinico Gemelli dove è in attesa di essere sottoposto a un intervento chirurgico.

L’autore del brutale pestaggio, il trentenne W.A., andrà a processo il 26 gennaio. La Polizia locale lo ha arrestato lunedi sera in via del Corso, a Roma, dopo che aveva aggredito alcuni passanti e pestato il giornalista. Il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto nei confronti dell’uomo l’obbligo di dimora dalle 22 alle 6.

Fonte: qui

Check Also

TOH, GLI ARRETRATI PER GLI STATALI ARRIVANO A CINQUE GIORNI DAL VOTO; COINCIDENZE?

Share this on WhatsApp Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera. Aumenti ed …

Lascia un commento