Breaking News

TRAGEDIA A SANREMO, L’AUTISTA BENEFATTORE MUORE A 41 ANNI PER UN MORBILLO R.I.P

Morire a quarantuno anni di morbillo. È accaduto, a Sanremo, dove nella tarda serata di ieri si è spento un autista della Riviera Trasporti, l’azienda del trasporto pubblico in provincia di Imperia: Alessandro Grosso, molto conosciuto e amato anche per la sua attività di benefattore.

In passato, infatti, aveva promosso una raccolta di beni di prima necessità per i terremotati di Amatrice. Alessandro rientra in quel uno per mille di italiani che ogni anno, in media, muoiono per l’evoluzione critica del morbillo.

Quattro i decessi, nel 2017, nel nostro Paese. Nel suo caso, in particolare, sarebbe stato colpito da una sovrainfezione polmonare. Insomma, una polmonite. A confermarlo è la stessa Asl 1 Imperiese. “All’inizio della prossima settimana effettueremo un riscontro diagnostico – avverte la dottoressa Laura Garibotti, della direzione medica dell’ospedale di Sanremo – per accertare con sicurezza le cause, ma la mortalità per infezione da virus del morbillo è, comunque, un evento non infrequente”.

Alessandro aveva seri problemi respiratori. Il 5 gennaio scorso è stato ricoverato al reparto Malattie Infettive dell’ospedale di Sanremo. Ieri le sue condizioni sono peggiorate ed è stato trasferito in Rianimazione. Intorno alle 22, il suo cuore ha cessato di battere. Nelle ultime settimane, in provincia di Imperia si sono verificati numerosi casi di morbillo, con alcuni contagi anche in ospedale.

Quattro i casi diagnosticati, poco prima di Natale, nei reparti di Ostetricia-Ginecologia dell’ospedale di Sanremo. Erano stati contagiati una ginecologa, una ostetrica e la madre di un bambino ricoverato in Pediatria, al fianco di un altro bambino malato (il quarto caso), che potrebbe aver contagiato il genitore

Fonte: Qui

Check Also

TOH, GLI ARRETRATI PER GLI STATALI ARRIVANO A CINQUE GIORNI DAL VOTO; COINCIDENZE?

Share this on WhatsApp Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera. Aumenti ed …

Lascia un commento