venerdì,20 luglio, 2018
Breaking News

SGARBI FATTO FUORI? CORRERÀ DA SOLO PER IL PARLAMENTO

Spuntano nubi scurissime sull’orizzonte politico di Vittorio Sgarbi e della sua lista Rinascimento. Mentre Emma Bonino è riuscita a scampare alla mannaia della raccolta delle firme per riuscire a presentare la sua lista alle prossime politiche, per il critico d’arte il nodo è ancora tutto da sciogliere. Alle sue spalle, ricostruisce il Corriere della sera, si sarebbe consumato un vero e proprio tradimento, secondo lui orchestrato dal capogruppo di Forza Italia al Senato, Paolo Romani.

Per Sgarbi i problemi sono cominciati lo scorso agosto, quando davanti a un notaio ha sottoscritto un accordo con tre esponenti del gruppo parlamentare Gal, il presidente Mario Ferrara, Paolo Naccarato e Giulio Tremonti, per cambiare il nome in “Rinascimento Gal”, così da evitare il fardello della raccolta delle firme.

Ci vorrebbe un piccolo miracolo adesso per evitare a Sgarbi la raccolta di 25mila firme in pochi giorni in tutti i collegi. Lui minaccia penali da milioni di euro per Ferrara e invoca l’unico attrezzato per il miracolo di cui ha bisogno: “Se Berlusconi non capisce che io valgo il 3%, potrei fare l’accordo con Emma Bonino. Sempre se non andrà con Renzi”.

Fonte: qui

Il post di Sgarbi

Check Also

L’ANATEMA DEL VICEPRESIDENTE DI FORZA ITALIA, ANTONIO TAJANI: “M5S E LEGA NON DURANO. SALVINI TORNI CON NOI” (Ma va là!)

Share this on WhatsApp “Il governo M5s-Lega non dura”. Il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani ha …

Lascia un commento