Breaking News

L’INVERNO ARRIVA INCLEMENTE: DA GIOVEDÌ NUOVA INCURSIONE DI ARIA ARTICA SULL’ITALIA

La perturbazione numero 6 di novembre ha oramai raggiunto l’Italia e mercoledì porterà maltemposoprattutto su regioni centrali e Campania, mentre giovedì si sposterà verso il Sud.

La massa d’aria di origine artica che accompagna questa perturbazione si riverserà sull’Italia a partire dalla giornata di giovedì, inizialmente al Nord poi anche sul resto del Paese, determinando un nuovo sensibile calo delle temperature e una fase meteorologica di stampo decisamente invernale, con la formazione di una circolazione ciclonica sui mari ad ovest della Penisola.

Attenzione perché, tra venerdì e sabato, l’evoluzione appena descritta potrebbe essere favorevole alla comparsa della neve fino in pianura su alcuni settori del Nord (con maggiore probabilità su Piemonte, bassa Lombardia ed Emilia occidentale). Si tratta di una tendenza complessa e ancora incerta nei dettagli: vi invitiamo pertanto a seguire i prossimi aggiornamenti.

Previsioni meteo per mercoledì.

Maltempo su Sardegna, zone interne e tirreniche del Centro con temporali su bassa Toscana, Umbria, Lazio, Sardegna e nord della Campania. In Appennino quota neve tra 1400-1700 metri. Qualche pioggia sul Nordest con limite delle nevicate su Alpi e Prealpi oltre 400-700 metri, fenomeni in esaurimento dal pomeriggio.

In giornata peggiora anche nelle Marche, con piogge in estensione in serata su Abruzzo Molise e nord della Puglia. All’estremo Nordovest in giornata qualche parziale schiarita, Al Sud residue schiarite con nuvole in aumento: entro notte qualche pioggia in estensione a Basilicata, nordovest della Calabria e Puglia centrale. Massime in rialzo Centro-sud e Sicilia per effetto dei venti meridionali. Libeccio anche forte soprattutto al Sud.

Previsioni meteo per giovedì.

La perturbazione si trasferirà al Sud: al mattino con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale in Campania e nel nordovest della Calabria, piogge più isolate su Basilicata, Puglia e Calabria. Nella seconda parte della giornata verranno coinvolti anche la Sicilia e il settore dell’alto Ionio, mentre si esauriranno i fenomeni in Campania, Basilicata e Puglia centrale.

Al mattino qualche residua pioggia o rovescio anche all’estremo Nordest, con neve a bassa quota nelle Alpi orientali. Piogge tra bassa Toscana, Umbria, alto Lazio e Appennino marchigiano con limite della neve oltre 900-1100 metri. Schiarite fin dal mattino al Nordovest in estensione nel pomeriggio anche a Alpi centrali, Emilia, Toscana e a buona parte del Lazio. Soprattutto verso sera nuvole in attenuazione anche nel resto del Nordest e del Centro.

Nella notte primo aumento della nuvolosità intorno al settore ligure con qualche pioggia nel Levante e lungo le Alpi di confine, con qualche fiocco di neve lungo le creste e in Valle D’Aosta. Temperature minime in sensibile aumento al Sud. Massime in ulteriore lieve aumento sullo Ionio, in temporaneo rialzo al Nordovest e in lieve calo su Nordest, Centro e Sardegna. Ventoso per venti di Libeccio all’estremo Sud, Tirreno e Sardegna. Raffiche anche forti fino a 60-80 km/h su alto Ionio, Canale d’Otranto e Mare di Sardegna.

Fonte: Qui

Check Also

RALLEGRATI, CON APOLLO SARÀ ESTATE IN ANTICIPO IN TUTTO IL NORD ITALIA; MA SOLO PER 10 GIORNI…

Share this on WhatsApp Sarà estate in anticipo in tutto il nord Italia. Di fatto le temperature …

Lascia un commento