Breaking News

LA ARGENTO NON SAREBBE L’UNICA ITALIANA MOLESTATA DA WEINSTEIN C’È ANCHE UN’ALTRA MISS GIA NOTA PER IL BUNGA BUNGA

Nello scandalo di Harvey Weinstein alla fine ci finisce, suo malgrado, anche Silvio Berlusconi. Una delle donne che hanno accusato di molestie sessuali il mega-produttore di Hollywood è Ambra Battilana Gutierrez. Pochi lo hanno notato, forse perché la ragazza sui social si fa chiamare Ambra B. Gutierrez e la stampa americana l’ha sempre chiamata con il suo secondo cognome, ma è proprio quella Ambra Battilana diventata famosa nel 2011 perché testimone contro Berlusconi al processo sul Bunga bunga.

Anche lei, insieme a un’altra “pentita”, Chiara Danese, era una delle cosiddette Papi Girl e testimoni delle serate ad Arcore nella villa del Cavaliere. Dopo i processi in Italia, la modella italo-filippina ha cercato di rifarsi vita e carriera Oltreoceano e qui si è imbattuta nel potentissimo Weinstein.

Nel 2015 la Battilana ha denunciato alla polizia di New York che il produttore la avrebbe palpato il seno nel suo ufficio al TriBeCa Film Center. Ed è proprio Ambra la ragazza dell’audio-bomba diffuso poi dalla stampa che ha incastrato Weinstein, nel quale il manager ammette i suoi abusi: “Perché mi hai toccato il seno?”, gli chiede la giovane, oggi 24enne.

“Oh scusa – è la serafica risposta dell’uomo -. Mi dispiace, lo faccio sempre. Entra”. Purtroppo per lui l’ex finalista di Miss Italia era stata “microfonata” dalla polizia per smascherare i comportamenti di Weinstein, ma non ebbe il coraggio di proseguire l’incontro e fornire prove più schiaccianti contro Weinstein: secondo gli inquirenti americani “era troppo impaurita”.

Fonte: qui

Il profilo Instagram

Check Also

TORNA IL TERRORE A BUDRIO: ANZIANA UCCISA IN CASA A COLTELLATE

Share this on WhatsApp Ancora una vittima a Budrio. Una donna di circa 60 anni è stata trovata …

Lascia un commento