martedì,25 settembre, 2018
Breaking News

“PULL A PIG”, DILAGA IL “GIOCHINO” CONTRO LE DONNE: “PORTARE A LETTO E UMILIARE LE BRUTTE” – VIDEO

Sembrava che la ragazza inglese sedotta e umiliata da un corteggiatore olandese, dopo un fugace incontro a Barcellona e un sucessivo tentativo di rivedersi ad Amsterdam, fosse un caso isolato di “giochino” cattivo ai danni di una bruttina, illusa e poi sorpresa dallo slogan: “Sei stata pigged”. In altri termini, sei stata acchiappata, come una maialina, finita nella trappola del finto corteggiatore.

Invece quella vittima del “Pull a pig”, la nuova moda dei giovani europei, non è sola, i casi si moltiplicano e ormai tutti ne parlano. Il ragazzo olandese che aveva teso la trappola a Sophia era finito sui giornali dopo che la sua “vittima” intrappoolata aveva denunciato tutto ai giornali e in una intervista (video in basso) mostrava il messaggio finale ricevuto per umiliarla.

“Pull a pig”diventa una moda

Oggi di quel fenomeno  del “pull a pig” parlano anche giornali importanti, come The Indipendent, secondo cui “il bullismo è spesso diretto verso corpi sovrappeso” ed è praticato da ragazzi di buona famiglia«Questi – scrive ancora The Independent – sono istruiti, rispettati, adulti professionisti. Hanno carriere e alcuni di loro hanno posizioni di autorità. Hanno mogli, molti sono padri, che crescono delle figlie.

Questi “giochi” sono una buona misura della psicologia del sessismo. E se non vi piacciono quelli che li trovano divertenti, la prossima volta non basterà stare in silenzio e alzare gli occhi: bisogna farli tacere, o continueranno a scherzare su queste cose». La pratica, spiegano i giornalisti del tablodi inglese, coinvolge un gruppo di amici, che escono per cercare di conquistare e portare a letto la donna meno attraente. E poi la deridono con un messaggino cattivo. Come era accaduto a Sophie.

Fonte: qui

Check Also

TOH, ORA LA FRANCIA CHIUDE ALLA AQUARIUS… MA NON ERA “VOMITEVOLE” FARLO?

Share this on WhatsApp Il bue che dà del cornuto all’asino. La sfrontatezza della Francia sull’accoglienza dei migranti raggiunge …

Lascia un commento