POI A SORPRESA IL MINISTRO AUSTRIACO PRENDE LE PARTI DELL’ITALIA: “AIUTIAMO LʼITALIA A CHIUDERE LA ROTTA DEL MEDITERRANEO” (Intanto nel dubbio rafforzano i controlli al brennero) #STOPINVASIONE

“L’Italia ha bisogno della nostra solidarietà, dobbiamo sostenerla nella chiusura della rotta del Mediterraneo”.

Lo ha affermato il ministro austriaco, Sebastian Kurz, arrivando al Consiglio esteri, dicendosi “felice che ci sia finalmente un cambio di pensiero” e rivendicando di dire da tempo che “non possiamo stare a guardare quando le Ong cooperano con i criminali” perché “se continuiamo così, sempre più gente partirà e sempre più gente morirà”.

“Quando l’Italia parla del fatto che non può essere che tutte le persone salvate nel Mediterraneo vengano portate nei porti italiani, posso solo dire che finalmente stiamo andando nella giusta direzione”, dice ancora Kurz.

“Il salvataggio nel Mediterraneo – ha argomentato il ministro austriaco – non può essere un biglietto per l’Europa centrale. Dobbiamo smettere di traghettare i migranti illegali dalle isole alla terraferma: più velocemente lo facciamo, più velocemente si mettono in viaggio verso l’Austria o la Germania. Quindi dobbiamo fare molti passi per chiudere la rotta del Mediterraneo”.

Kurz: se l’Italia concede visti umanitari, chiudiamo il Brennero – L’ipotesi che l’Italia possa concedere visti umanitari per i migranti “sarebbe assurda perché se le gente potesse passare, sempre più gente arriverebbe e questo non allevierebbe il peso per Italia e Grecia” e comunque l’ipotesi “non è stata discussa” nel Consiglio esteri dove “non è stata fatta alcuna dichiarazione in questo senso”.

Lo ha detto il ministro austriaco, Sebastian Kurz, specificando: “Se la cosa venisse fatta, proteggeremmo la frontiera del Brennero. Di certo non permetteremmo che la gente possa liberamente andare a nord”.

Austria pronta a rafforzare controlli al Brennero – Intanto l’Austria si dice pronta a intensificare i controlli alla frontiera del Brennero con l’Italia. Lo rivela il quotidiano austriaco Tiroler Tageszeitung.

Il ministro della Difesa austriaco Wolfgang Sobotka è nel Tirolo per effettuare un sopralluogo, confrontarsi con il governatore della regione, Günther Platter, e pianificare il rafforzamento dei controlli e l’aumento degli agenti dispiegati. Previsti maggiori controlli sul confine e anche nell’entroterra a pochi chilometri dal valico.

Non è invece in programma, al momento, l’attivazione di una barriera per bloccare il passaggio dei migranti

Mogherini: migliorare sistema condivisione asilo – “Non è giusto che i Paesi frontalieri siano i soli a dover accettare i richiedenti asilo”. Ha detto l’Alto rappresentante per la politica estera Ue, Federica Mogherini.

Secondo il capo della diplomazia europea bisognerà “migliorare il sistema di condivisione dell’asilo fra stati membri” dell’Ue visto che ad oggi “non funziona”.

Mogherini ha poi sottolineato che sarà necessario creare un governo “stabile” in Libia prima di poter stabilire un accordo che permetta di regolamentare i flussi migratori.

Fonte: Qui

RESTA COLLEGATO CON NOI, SCARICA LA NOSTRA APP. (ANDROIDiOS)

OPPRE INSTALLA LA NOSTRA ESTENSIONE PER CHROME QUI

CI TROVI ANCHE SU TEELGRAM CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI

Check Also

AIUTIAMOLI A CASA LORO? PER UN ITALIANO SU 2 È “BANALE BUON SENSO”

Share this on WhatsApp In Italia c’è un’emergenza immigrazione. Lo dicono i numeri e lo …

Lascia un commento