LA DENUNCIA DEI GENITORI: “CHARLIE MORIRÀ PERCHÉ NON È RICCO, È PRIGIONIERO DELLO STATO”

Hirano é atteso in Gran Bretagna nelle prossime ore con altri luminari internazionali – fra cui uno del Bambin Gesù di Roma – per visitare Charlie ed essere poi sentito da Nicholas Francis, il giudice dell’Alta Corte che nei mesi scorsi aveva dato il via libera ai medici del Great Ormond.

E che tuttavia che negli ultimi giorni – sullo sfondo di una campagna internazionale a sostegno delle speranze dei genitori, Chris Gard e Connie Yates – ha aperto uno spiraglio alla possibilità di riesaminare il suo stesso verdetto.

Riesame che, come riporta Leggo, si potrebbe concludere – di qui a una decina di giorni secondo le previsioni dei media britannici – con la decisione di cancellare la ‘condannà del bimbo come irrimediabilmente incurabile e di consentirne il trasferimento negli Usa per tentare un’ultima chance, laddove gli specialisti stranieri fossero in grado di convincere Francis sull’esistenza di una minima probabilità di successo.

Fonte: Qui

RESTA COLLEGATO CON NOI, SCARICA LA NOSTRA APP. (ANDROIDiOS)

OPPRE INSTALLA LA NOSTRA ESTENSIONE PER CHROME QUI

CI TROVI ANCHE SU TEELGRAM CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI

Check Also

FILMANO LA MORTE DI UN DISABILE CHE STAVA ANNEGANDO IN UN LAGHETTO, MA PER LA LEGGE DELLA FLORIDA NON VERRANO PUNITI

Share this on WhatsApp Un gruppo di ragazzi di età comrpesa fra i 14 e i 16 …

Lascia un commento