giovedì,18 ottobre, 2018
Breaking News

IL GENERALE JEAN NON HA DUBBI: “COSÌ GLI STATI UNITI ANNIENTERANNO IL DITTATORE KIM JONG-UN”

“Gli Stati Uniti stanno cercando di ottenere un atteggiamento più collaborativo da parte della Corea del Nord“.

Lo afferma Carlo Jean, generale di Corpo d’armata e docente di studi strategici presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Luiss di Roma.

Si parla della Corea del Nord, del regime del dittatore Kim Jong-un contro il quale Donald Trump è pronto ad agire per via militare.

Jean, esperto di strategie belliche, in un’intervista a Il Giorno, sottolinea che però, Washington, sta anche cercando di convincere la Cina: “Nella telefonata con Trump, il presidente della Xi Jinping si è dimostrato molto più accomodante di quanto non lo fosse stato nel vertice di Mar a Lago. Pechino potrebbe mettere in ginocchio Kim Jong-un troncando i rifornimenti di petrolio e gas, ma per ora non agisce perché vuole capire se l’America fa sul serio”.

“Gli Stati Uniti per non perdere credibilità con gli alleati dell’area, la stessa Corea e il Giappone che ha inviato fregate e cacciatorpediniere che collaboreranno con la squadra della portaerei Vinson, devono evitare che i 12-15 mila cannoni nordcoreani schierati lungo il 38° parallelo infliggano danni molti forti a Seul.”

Gli Usa potrebbero però utilizzare altre vie: “Possono far partire gli aerei B2 in grado di sganciare superbombe capaci di penetrare nella roccia fino a 50 metri di profondità. Anche gli F22 Raptor stealth, invisibili ai radar nordcoreani, possono lanciare gli stessi ordigni. C’è però la difficoltà che molti missili nordcoreani a breve e media gittata sono su ruote e quindi è difficile localizzarli e distruggerli. In ogni caso per ora ritengo improbabile questo tipo di azione“, conclude il professore.

Fonte: Qui

RESTA COLLEGATO CON NOI, SCARICA LA NOSTRA APP. (ANDROIDiOS)

OPPRE INSTALLA LA NOSTRA ESTENSIONE PER CHROME QUI

CI TROVI ANCHE SU TEELGRAM CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI

Check Also

TOH, ORA LA FRANCIA CHIUDE ALLA AQUARIUS… MA NON ERA “VOMITEVOLE” FARLO?

Share this on WhatsAppIl bue che dà del cornuto all’asino. La sfrontatezza della Francia sull’accoglienza dei migranti raggiunge limiti …

Lascia un commento